Clima a San Pietroburgo

clima di San Pietroburgo

Il periodo migliore per visitare San Pietroburgo

Il clima a San Pietroburgo dipende dalla sua posizione geografica ed è definito temperato ed umido, passando da continentale a marino. A causa della piccola quantità di calore solare, l’umidità evapora lentamente. In media, a San Pietroburgo ci sono solo 30 giorni di sereno all’anno. Per la maggior parte dell’anno, prevalgono giorni con cielo nuvoloso e cupo.

SICUREZZA

1. Temperatura media a San Pietroburgo
2. Precipitazioni
3. Quattro stagioni a San Pietroburgo
inverno
primavera
estate
autunno
4. Quando è meglio venire a San Pietroburgo.
Caratteristiche per ogni mese

5. Suggerimenti
6. I capricci del clima di San Pietroburdo
7. Stranezze del tempo a San Pietroburgo
8. Record di temperatura

Un giorno ordinario a San Pietroburgo

Un giorno ordinario a San Pietroburgo. Lo potete trovare sia d’inverno sia d’estate

La durata delle ore diurne a San Pietroburgo varia da 6 ore nel solstizio d’inverno a 19 ore nel solstizio d’estate.

Un giorno STRAordinario a San Pietroburgo

Un giorno STRAordinario a San Pietroburgo

Dal 25 maggio al 16 luglio a San Pietroburgo c’è il periodo delle notti bianche.

san pietroburgo consigli viaggio

Temperatura media a San Pietroburgo

La temperatura media annua dell’aria a San Pietroburgo +5°C.
Il mese più freddo è febbraio, con una temperatura media di -10°C.
Il mese più caldo è luglio, la temperatura media giornaliera +17°C.

Precipitazioni

L’umidità a San Pietroburgo è sempre alta. La maggior parte delle precipitazioni cadono da aprile ad ottobre, con un massimo in agosto e un minimo in marzo.

La prima neve cade di solito all’inizio di novembre e rimane fino alla metà di aprile. Nel resto del tempo piove. Questo vi dirà ogni cittadino, che il tempo qui è brutto e pessimo. Anche se si dice: “Il solito tempo di San Pietroburgo!”.

Il monumento alla pioggia di San Pietroburgo.

Il monumento alla pioggia di San Pietroburgo. Indirizzo: 1-ya Krasnoarmeyskaya ulitsa, 15

Quattro stagioni a San Pietroburgo


L’inverno


L’inverno arriva a San Pietroburgo, di solito all’inizio di dicembre; il suo inizio coincide con il primo innevamento della città, tuttavia, ci sono anni in cui la neve cade a novembre o a gennaio. La Neva è ricoperta di ghiaccio.

La Neva ghiacciata

La Neva ghiacciata. La vista del ponte di Pietro il Grande

Nella prima metà dell’inverno il tempo è instabile, con frequenti disgeli, spesso ci sono le nebbie. Ci sono poche ore di luce. Da inizio novembre a inizio febbraio, il sole è assente del tutto o appare da pochi minuti a un paio d’ore.

Il Palazzo di Elaghin all'inverno

Il Palazzo di Yelaghin all’inverno

Il carattere dell’inverno a San Pietroburgo dipende in gran parte dagli anticicloni e dai cicloni nell’Atlantico. Gli inverni possono essere freddi e severi, con temperature fino a -30°C; o senza neve, con pioggia costante e +4°C.
Febbraio di solito è ventoso e nevoso. Spesso ci sono bufere di neve o tempeste di neve.

Piazza del Palazzo colpita dalla bufera di neve

Piazza del Palazzo colpita dalla bufera di neve

Un problema di San Pietroburgo è quello dei ghiaccioli sui tetti. Nel centro storico della città ci sono marciapiedi molto stretti, questi si trovano sotto le case.

Ghiaccioli sui tetti in centro storico

Ghiaccioli sui tetti nel centro storico

Le abbondanti precipitazioni invernali, portano alla formazione di numerosi enormi ghiaccioli, I quali a causa del’aumento delle temperature si staccano dai tetti cadendo in testa alle persone. Questo problema provoca ogni anno delle vittime.

Gli annunci per i pedoni di pericolo la caduta dei ghiaccioli

Gli annunci per i pedoni di pericolo caduta ghiaccioli

Un altro problema è quello della caduta di stucchi antichi nel centro storico della città.


La primavera


La primavera si risveglia a fine marzo o ad aprile, lentamente e con grande fatica. Il tempo in questo periodo ha dei momenti di recrudescenza con un ritorno alla neve e al gelo. Inoltre ci sono forti venti.

La primavera solare a San Pietroburgo

La primavera solare a San Pietroburgo

Nel mese di aprile, è possibile osservare la rottura dei ghiacci sulla Neva. Il periodo di gelate notturne è possibile fino all’inizio dell’estate. Di notte la temperatura può scendere fino a 0 gradi.

Durante l’intero periodo primaverile a San Pietroburgo (dal 1° marzo al 31 maggio), la temperatura può variare da ~ -25°C a marzo a ~ + 30°C a maggio.


L’estate


L’estate a San Pietroburgo è il periodo dell’anno più desiderabile è il momento migliore per passeggiare per la città a piedi.

Le barchette estive su canale Krukov.

Le barchette estive su canale Krukov. La chiesa di San Nicola

La temperatura media giornaliera di giugno è di +14°C. A luglio +17°C. Con l’inizio di agosto, l’estate è in fase calante. E nella seconda metà di agosto, i segni dell’autunno sono già abbastanza evidenti.


L’autunno


L’autunno a San Pietroburgo inizia a fine agosto, quando la temperatura media giornaliera dell’aria scende sotto i +15°C. Alla fine di settembre o inizio ottobre c’è un ritorno di calore: per un tempo relativamente breve, si stabilizza il clima, caldo e secco. Questa è la cosiddetta бабье лето ([bab’ye leto] in it. estate delle donne). Il periodo caldo lascia il posto a un forte raffreddamento. Piove di più. La città diventa cupa, grigia e umida.

L'autunno dorato del lungofiume Fontanka

L’autunno dorato del lungofiume Fontanka

In autunno a San Pietroburgo è possibile osservare l‘alluvione. I venti sudoccidentali e occidentali fanno si che l’acqua del golfo di Finlandia vada controcorrente provocando così l’innalzamento della parte bassa della Neva.

L'alluvione della Neva

L’alluvione della Neva

Quando è meglio venire a San Pietroburgo

Ogni volta che decidete di venire a San Pietroburgo, trovate sempre qualcosa da vedere e da fare. Il tempo qui è imprevedibile. Ma ogni stagione ha i suoi aspetti positivi. Pertanto, portate con voi un po di buon umore e un ombrello (può essere utile anche in inverno), e qualsiasi capriccio meteorologico non sarà terribile per voi. Dunque…

Gennaio e febbraio. Questo è il periodo dell Capodanno e Natale russo. La città è favolosamente ornata e illuminata per il Natale. La città è molto bella quando è ricoperta di neve, solare e un pò gelida. Il costo del soggiorno in hotel non è molto alto rispetto alla stagione estiva. Aumenta solo nel periodo di Natale, che in Russia si celebra il 7 gennaio.

La fontana luminata nel Giardino di Palazzo d'inverno. 2018

La fontana illuminata nel Giardino del Palazzo d’inverno. Capodanno del 2018

Nel mese di gennaio e febbraio, e anche all’inizio di marzo continuano le tempeste di neve e le strade si ricoprono di ghiaccio. In inverno, il vento è implacabile, e accanto alla Neva o al Golfo di Finlandia, si raggiungie – 5°C e si sentono come -15°C! Per visitare le periferie è meglio rimandare a fine maggio. C’è ovunque neve o fango. In inverno l’atmosfera è particolare, ma il freddo non permette di ammirare il panorama.

Per gli appassionati «dell”estremo» il miglior tempo a San Pietroburgo è quello tra febbraio e marzo, quando sui tetti ci saranno le stalattiti di ghiaccio, e per terra neve in grande quantità e farà molto freddo.

L’inverno è il periodo migliore per visitare musei, teatri, ristoranti e locali notturni.

Marzo. L’inverno non è ancora finito e la primavera non è ancora arrivata. Il tempo è instabile. Il disgelo lascia il posto alla neve e alla bufera di neve. La neve si trasforma rapidamente in pozzanghere e le pozzanghere in ghiaccio. A San Pietroburgo si cospargono le strade di sale, in modo da non scivolare. Quando c’è questo tempo è meglio guardare fuori dalla finestra di un accogliente ristorante bevendo una tazza di tè caldo.

La neve e il ghiaccio sulle strade

La neve e il ghiaccio sulle strade

Aprile. Durante questo periodo, potete vedere uno spettacolo emozionante, mentre il ghiaccio scorre sulla Neva. Dopo l’inverno fino a quando la città non è pulita, c’è molta polvere nelle strade. I parchi dalla metà alla fine di aprile sono chiusi per manutenzione, li si può, quindi, ammirare solo da dietro un recinto.

La bufera di neve primaverile

La bufera di neve primaverile

Alla fine di aprile cominciano ad alzare i ponti.

Maggio. Al culmine della primavera, il numero di turisti e dei prezzi negli hotel sono in aumento. San Pietroburgo riprende vita alla fine di maggio, per il suo anniversario.

Alla fine di maggio a Peterhof c’è la grande festa per l’apertura della stagione delle fontane.

Il parco ospita una colorata performance teatrale con un carnevale in costume e fuochi d’artificio.

La fontana di Petergof

La fontana di Petergof

A maggio-giugno, nelle piene notti bianche, nelle acque del fiume Neva si svolgono varie regate e giochi in acqua.

Giugno. Nella prima metà del mese le sere sono abbastanza fresche, specialmente vicino all’acqua. Ricordatevi questo, se volete andare la sera con delle barche sui fiumi e canali di San Pietroburgo. Ma in questa stagione potete trovare fresco in qualsiasi giorno.

Dalla seconda metà del mese inizia la stagione delle notti bianche, uno dei simboli della città. Dall’alto è il modo migliore di ammirare le notti bianche di San Pietroburgo. A giugno i parchi e le piazze di San Pietroburgo sono particolarmente belli.

In città vengono tante navi da crociera. Se siete i passeggeri di una di esse, potrete visitare San Pietroburgo senza il visto per la Russia.

Alla fine di giugno a San Pietroburgo, sulla freccia dell’isola Vasilievsky, si svolge la festa degli scolari «Alyye parusa» (it. Vele scarlatte).

L’ingresso alla festa è solo su invito. Un altro spettacolo di questo tipo cosi grandioso e bello è difficile da immaginare. Alcune compagnie turistiche offrono di ammirare lo spettacolo con imbarcazioni da diporto. Il costo del biglietto per la nave è di circa 3000 rubli (50 euro).

La festa degli scolari «Alyye parusa» sulla Neva

La festa degli scolari «Alyye parusa» sulla Neva

Alla fine di giugno, primi di luglio troverete lunghe code di turisti nei musei, un sacco di gente sulla Nevsky e i prezzi più alti per alloggiare in hotel. Inoltre, in città nel mese di giugno si tengono molte fiere internazionali, mostre e conferenze, se siete orientati per gli hotel a 4-5 stelle, in questi non troverete posto se non prenotate in largo anticipo.
E per non perdere tempo nelle code, è meglio munirsi in anticipo dei biglietti per i musei.

Almeno una volta nella vita bisogna vedere la città nel periodo delle notti bianche!

Luglio, Agosto. A luglio, quando fà caldo, è bello andare in barca o a cercare il fresco nei parchi suburbani o urbani.

Alla fine di luglio e agosto, il tempo è ancora buono, ma l’afflusso di turisti diminuisce gradualmente, anche l’attività commerciale nella città è in calo, i prezzi degli hotel si abbassano.

In Vyborg a fine luglio si svolge la ricostruzione delle battaglie dei cavalieri, tutta l’atmosfera del Medioevo, i costumi, le armi, il tornei cavallereschi.

Il turneo a Vyborg

Il turneo a Vyborg

L’ultima domenica di luglio si svolge la sfilata di navi, un laser show e un saluto grandioso in onore della festa della Marina. In questo giorno si possono vedere i ponti aperti durante il passaggio delle navi lungo la Neva.

La festa della Marina

La festa della Marina

Agosto a San Pietroburgo è relativamente tiepido, con frequenti temporali e sbalzi di pressione che influiscono sulla salute delle persone sensibili.

Molti teatri sono chiusi per le vacanze.

Settembre. Nella seconda metà a San Pietroburgo vi aspetta l’autunno dorato. Il periodo migliore per visitare i palazzi e i parchi nelle vicinanze della città. Sono molto belli I parchi di Pushkin e Pavlovsk. A metà settembre a Peterhof potrete assiatere alla festa delle fontane. Sarà organizzato uno spettacolo teatrale per gli ospiti.

Attenzione! Alcune agenzie turistiche e guide private dicono che con questa festività ci sarà il giorno di chiusura ufficiale delle fontane. Tuttavia, le fontane continuerano a funzionare fino alla metà di ottobre.

Settembre e inizio ottobre è considerato uno dei migliori mesi per visitare San Pietroburgo. In questo periodo il tempo è piacevole e mite, aria fresca con l’odore del mare e foglie appassite, non ci sono tanti turisti, i teatri tornano dalle vacanze e i magnifici parchi cittadini sono vestiti d’oro e di scarlatto.

Ottobre. All’inizio di ottobre è relativamente tiepido per passeggiare per la città e nei parchi di San Pietroburgo e nei sobborghi. I parchi paesaggistici di Pavlovsk e Gatchina sono divinamente belli.

Il parco reale di Gatchina

Il parco reale di Gatchina in autunno

Alla fine del mese la città diventa triste e grigia.

Novembre. Termina la navigazione e ponti non si alzano più. La città entra in una «depressione». Questo Il momento migliore per i pessimisti e i malinconici. Le nuvole basse si adagiano sui tetti delle case e il sole scompare. Il buio arriva presto.

Pioggia o neve, o tutte e due insieme cadono; gli alberi sono spogli e neri, e sotto i piedi pozzanghere o neve con sale. I marciapiedi sono cosparsi di sale in modo che il ghiaccio non si formi. Utilizzate creme addate per proteggere le vostre scarpe.

Il novembre è il mese piu triste a San Pietroburgo

Il novembre è il mese piu triste a San Pietroburgo

Tra i vantaggi: prezzi bassi per l’alloggio negli hotel, non ci sono code nei musei.

Dicembre. È molto simile a novembre, quando non c’è neve. Soprattutto la prima metà del mese. La seconda metà è caratterizzata da una massiccia «follia» dei cittadini in preparazione della celebrazione del Capodanno.

La città è in uno stato di caos, tutti stanno cercando di finire gli affari correnti, comprare regali. La città è decorata per la festa. Capodanno in Russia è più importante del Natale, che cade in Russia il 7 gennaio.

La Piazza di Palazzo

La Piazza del Palazzo

Suggerimenti

Andando a San Pietroburgo, non dimenticate:

  1. Ombrelli, impermeabili e scarpe impermeabili. Pioggie e San Pietroburgo sono legate indissolubilmente. Dopo la neve qui potrebbe piovere, e dopo un lungo calore, un acquazzone. Venendo a San Pietroburgo, in qualsiasi stagione portate un abbigliamento da pioggia.
  2. Scarpe di ricambio. Scarpe con suola traspirante o in cuoio e scarpe in tessuto è meglio lasciarle a casa. Portare scarpe con la suola di gomma alta.
  3. Un caldo maglione e una sciarpa.

Considerate che i prezzi negli hotel di San Pietroburgo sono molto diversi a seconda della stagione.
I prezzi più alti nel periodo delle notti bianche.
I più bassi in bassa stagione: febbraio, marzo, ottobre, novembre.
Il periodo peggiore per visitare San Pietroburgo marzo e novembre.
Il periodo migliore: la fine di maggio, da agosto a metà ottobre. Questo è un ottimo periodo per visitare anche la periferia.

CURIOSITÀ

I capricci del clima di San Pietroburdo

Il tempo a San Pietroburgo è come una ragazza capricciosa che cambia umore ogni ora. In un momento si puo passare dal sole splendente a nubi nere.
A San Pietroburgo dicono scherzando che «I nostri bambini si spaventano quando vedono il sole» e che «Non c’è bisogno d’una stampante a colori per stampare le foto di Pietroburgo». Naturalmente, il tempo determina i colori della natura in città. Francamente, il sole c’è, ma è un ospite estremamente raro.

Qui ci sono molte piogge. Anche in inverno, a Capodanno è più facile trovare la pioggia piuttosto che la neve. Venendo a San Pietroburgo in ogni stagione, fate scorta di abiti impermiabili, di stivali di gomma e ombrelli. Certo! La temperatura a gennaio è di 0 +2 con nevischio o pioggia. Nonostante i lavori di rimozione della neve sui marciapiedi, i piedi si bagnano subito.

Gli inverni sono anche eccezionalmente nevosi, come, ad esempio, quelli del 2009 e 2011, quando una macchina ferma si trasformò completamente in un cumulo di neve, in pochi giorni i venditori di pale diventarono ricchi.

Le starade d'isola di Vasilievsky sotto ataco di neve

Le starade d’isola di Vasilievsky sotto attacco di neve

Stranezze del tempo a San Pietroburgo

Gli abitanti di San Pietroburgo scherzano: «Abbiamo due inverni, uno bianco, l’altro verde». Oppure: «l’estate è arrivata e posso finalmente indossare un cappotto estivo, un cappello estivo e stivali estivi». A volte il tempo tanto atteso porta solo freddezza e piogge prolungate, per settimane, innaffiando gli sfortunati delle residenze estive.

Ma ogni anno non è uguale all’altro mentre un estate puo essere molto fredda l’altra molto calda. La temperatura più alta registrata in città è stata di + 37°С. Obiettivamente, questo non è certo il caldo estremo, ma a San Pietroburgo, è aggravato dall’umidità elevata.

In una giornata di sereno a San Pietroburgo tra case e asfalto, una folla di macchine e il caldo a 30°С, può trasformarsi in una vera tortura, e cosi chiunque puo cercare riparo andando nei parchi o lungo i numerosi corsi d’acqua della città.

Record di temperatura

Le stazioni meteorologiche di Pietroburgo sono state tra le prima al mondo a dare le informazioni meteorologiche esse risalgono a ben 300 anni fa. A San Pietroburgo, i meteorologi hanno registrato i dati dal 1722.

La temperatura massima dell’aria rilevata è stata di +37°C (7.08.2010) e la temperatura minima è stata di -35.9°C (11.01.1883).

L’estate del 2016 è stata la più piovosa degli ultimi 135 anni.

L’estate del 2017 non è stata solo la più fredda a San Pietroburgo per un quarto di secolo, ma anche la più nevosa.

Il 22 luglio 2017 è stata una straordinaria precipitazione nevosa

Il 22 luglio 2017 c’è stata una straordinaria precipitazione nevosa

Le donne cercano di attraversare la strada dopo la neve accaduta il 22 luglio 2017

Le donne cercano di attraversare la strada dopo la neve caduta il 22 luglio 2017






MENU