Storia e curiosità sull’aeroporto Pulkovo di San Pietroburgo

Un po’ di storia

24 giugno 1932 — inizia la storia della compagnia aerea. Il nome del nuovo aeroporto vicino a Leningrado Shossèynaya. Adibito solo al trasporto postale.

1936 – inizio del lavori per la costruzione del nuovo terminal.

1941 – la linea Leningrado-Mosca divenne non solo postale, ma anche per passeggeri.

1949 – un nuovo sviluppo dell’aeroporto si ha dopo la Seconda Guerra mondiale.

1951 – viene terminato il nuovo edificio dell’aerostazione Shossèynaya.

Aerostazione Shossèynaya di Leningrado
Aerostazione Shossèynaya di Leningrado

1965 – L’aeroporto si sviluppa rapidamente. La compagnia aerea utilizza aerei ad alta velocità di grandi dimensioni per il trasporto passeggeri aprendo nuove rotte per raggiungere le città della immensa Russia come Petropavlovsk-Kamchatsky e Vladivostok.

1973 – Il 24 aprile i passeggeri di un volo notturno, per la prima volta sentirono il nuovo nome del’aeroporto di Leningrado Pulkovo. E pochi giorni dopo verrà inaugurato il Terminal 1 dell’aeroporto di Pulkovo. La nuova architettura conteneva tante innovazioni dedicate al miglioramento dei servizi per i passeggeri. Alla base della costruzione è stato messo il concetto dell’unico spazio centrale della sala operatori, alla base ci sono cinque supporti in cemento armato a forma di fungo, che si trasformano in luci e lanterne. Essi sono diventati il tema principale architettonico di tutta la struttura, che formano l’interno della sala principale, dando la caratteristica sagoma a tutto l’edificio.

Ancora oggi dopo 40’anni l’edificio è considerato uno dei migliori progetti realizzati in Unione sovietica negli anni settanta. È forse il piu impotrante rappresentante del tardo modernismo, conservato fino ai giorni nostri.

L’aeroporto di Leningrado Pulkovo
L’aeroporto di Leningrado Pulkovo

1986 – Apertura del terminal dell’aeroporto internazionale Pulkovo-2, prendendo a bordo passeggeri in partenza per Berlino. A destra e a sinistra dell’edificio prebellico, due padiglioni moderni e spaziosi si aprono come ali. Con l’introduzione di un complesso di terminal aerei, l’aeroporto è in grado di servire il doppio dei passeggeri sui voli internazionali. Nel 2014 il terminal Pulkovo-2 ha cessato la sua attività di servizio.

L'aeroporto internazionale Pulkovo-2
L’aeroporto internazionale Pulkovo-2

2015 – L’edificio leggendario di «Pulkovo-1» quello che abbiamo oggi, è stato inaugurato dopo la ristrutturazione. Esso è collegato all’edificio principale ed è stato progettato per gestire i voli locali.

Cosa non sapevate sull’aeroporto di San Pietroburgo

  • A causa della forma esterna del vecchio terminal Pulkovo-1 i passeggeri scherzosamente lo chiamano «Cinque bicchieri».
la forma esterna del vecchio terminal Pulkovo-1

Secondo la casa editrice britannica The Telegraph nel 2016, l’aeroporto di San Pietroburgo, Pulkovo è entrato nella top ten dei terminal più belli del mondo.

  • C’è un artefatto interessante in Pulkovo – una scala a chiocciola. Prima della ricostruzione, qui c’era una zona per fumatori, ma dopo che il terminal fu ricostruito, si rivelò una strada verso il nulla. Tuttavia, è stato lasciato come elemento decorativo e coperto di vetro. Su entrambi i lati sono installati dei leoni, portati dal Palazzo Konstantinovsky, residenza ufficiale degli alti funzionari russi.
scala a chiocciola
Pulkovo all'inverno

Pulkovo utilizza il proprio know how per pulire la pista dalla neve e dal ghiaccio. Questo è una macchina russa Ural attrezzata di motore turbogetto di un aereo. La potente macchina corre in pista e spazza via tutta la neve.

know how di Pulkovo
  • Non è un segreto che la cosa più pericolosa per un aereo sia il decollo e l’atterraggio. Gli uccelli diventano un problema serio.
    In Pulkovo funziona un servizio speciale birdwatching. A loro disposizione c’è un sistema bioacustico che imita le voci feroci degli uccelli predatori. Se improvvisamente arriva un gabbiano “sordo”, con il quale il sistema bioacustico non funziona, in questo caso si usano specchi a palle, come in discoteca. Le palle cominciano a brillare in tutte le direzioni, ai gabbiani non piace dancing e quindi volano via. Per ultimo se gli altri casi non hanno funzionato non rimane che mandare le aquile e i falchi oppurtunamente addestrati. Comunque ad oggi a Pulkovo non sono stati registrati gravi casi di collisione con gli uccelli.
  • Pulkovo – l’unico aeroporto in Russia, in cui c’è un ristorante Mcdonald’s.

Pulkovo e l’arte contemporanea

Scultura Aviatore – Meeting Point nella zona di arrivo

La scultura Aviatore, come un angelo custode dell’aeroporto, accoglie gli ospiti all’ingresso del terminal. L’Aviatore è la rappresentazione che unisce un uomo e un aereo. Al posto del cuore ha un motore fiammeggiante, come dice una famosa canzone sovietica, e dietro ci sono le ali e una parte di un biplano, uno dei primi aerei al mondo.

Lo scultore con questa scultura ha voluto rendere omaggio alla storia dell’aviazione dai pioneri algli aviatori dei giorni nostri. L’aspetto dell’aviatore non è casuale — l’autore ha usato l’immagine fidele di uno dei primi piloti russi.

Oltre alla funzione di oggetto d’arte, aviatore anche è un luogo di incontro per i passeggeri.

La scultura Aviatore all'ingresso di Pulkovo. Terminal arrivi
La scultura Aviatore all’ingresso di Pulkovo. Terminal arrivi

Pietro il Grande è il passeggero principale

Di fronte alla discesa verso i gate D21-25 nella sala partenze delle linee domestiche si trova la scultura di un passeggero insolito di cui sappiamo essere Pietro il Grande. L’altezza della scultura corrisponde all’altezza vera di Pietro I ed è di 2 m 20 cm. Pietro il Grande è un passeggero moderno – con indosso un noto caffettano (è una giacca storica) e un cappello nero, ma con gli accessori dei viaggiatori moderni – una comoda piccola valigia e uno smartphone in mano.

Fare un selfie con Pietro si può, se si sta andando da San Pietroburgo a Mosca, o in altre città della Russia.

passaggero Pietro I

Dente di leone, simbolo di pace e di bontà

Un oggetto unico di arte contemporanea ha decorato la piazza della stazione dell’aeroporto di Pulkovo nel giugno 2017.

Il complesso scultoreo ha la forma di dente di leone, è fatto di granito e bronzo. L’altezza complessiva della composizione è di 3,5 m, la massa è di 1,5 tonnellate, il cappello di dente di leone è costituito da mani e occhi in metallo, le quali hanno la forma di una palla, che simboleggia il pianeta Terra. Gli occhi e le palme rapresentano sincerità e purezza delle intenzioni.

Dente di leone, simbolo di pace e di bontà

Gli angeli di Pulkovo

gli-angeli-pulkovo-1

San Pietroburgo è la città degli angeli. Questi esseri superiori accompagnano i passeggeri nella zona di partenza e sono una autentica decorazione dell’aeroporto di San Pietroburgo. Le sculture raffigurano ragazze come gli angeli con le ali di aerei moderni.

gli-angeli-pulkovo-3

Un dettaglio interessante degli angeli. Sono creature estremamente pure e positive, ma queste sculture furono originariamente create in memoria di quelle vittime di incidenti aerei e sulle ali una volta c’erano i numeri dei voli degli aerei caduti. Tuttavia, al momento dell’installazione a Pulkovo, questi promemoria dei tragici eventi sono stati cancellati.

gli-angeli-pulkovo-2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

MENU