Vecchio Anno Nuovo


Vecchio Nuovo Anno (Capodanno ortodosso) in Russia è il 13 gennaio


Capodanno ortodosso oppure Raro fenomeno storico

Il Vecchio Anno Nuovo (in russo Ста́рый Но́вый год / Stàryy Nòvyy god)  è un fenomeno festivo che è sorto a causa di un cambiamento calendario. In generale, la seconda festa non è ufficiale e non obbligatoria, anzi assurda, ma in Russia amano festeggiare e preferiscono avere due notti magiche!

La tradizione di celebrare il vecchio anno nuovo deriva dalla divergenza del calendario giuliano (o il calendario “vecchio stile”) e dal calendario gregoriano, che ora vive praticamente tutto il mondo. La discrepanza dei calendari è di 13 giorni.

Il Vecchio e il Nuovo anno è un raro fenomeno storico, una festa ulteriore. A causa della discrepanza nei calendari, in Russia celebrano due «Nuovi Anni», secondo il vecchio stile e il nuovo stile.

Nella notte tra il 13 e il 14 gennaio, tutti possono permettersi concludere la loro festa preferita. Soprattutto, questa festa è venerata dai credenti, perché dal 28 novembre al 6 gennaio gli ortodossi hanno un digiuno natalizio.

Cosa succederà nel prossimo secolo

La tradizione di celebrare il Vecchio Nuovo Anno è emersa dopo l’anno 1918, quando in Russia è stata introdotta una nuova cronologia.

È interessante notare che la differenza tra i calendari giuliano e gregoriano aumenta ogni secolo un giorno in più. Pertanto, dal 1 ° marzo 2100, questa differenza sarà di 14 giorni. E dal 2101, il Natale e il vecchio anno saranno celebrati il giorno dopo, dal 14 al 15 gennaio.

Oggi la popolarità del Vecchio Nuovo Anno sta crescendo di anno in anno. Sempre più persone si riferiscono ad essa come alla festa, che prolunga il fascino del Nuovo anno… Questo giorno festivo è più tranquillo, nessun vanità, che è l’inevitabile compagna della sera del 31 dicembre. In questo giorno non ci sono festività ufficiali e molti russi trascorrono la serata festosa in una piacevole atmosfera familiare.

Costumi e tradizioni del Vecchio Nuovo Anno

Con il Vecchio Nuovo Anno sono collegate molte usanze e tradizioni. Nell’antico calendario russo, questo giorno è stato dedicato a Basilio il Grande e si chiamava Giorno di Basilio (in russo Васильев день / Vasiliev den’). Questo giorno era considerato molto importante dal punto di vista della sua influenza sull’intero anno successivo.

Cerimonia per il future raccolto

I contadini del Vasilyev Day tenevano cerimonie per influenzare il raccolto futuro. Ad esempio, nella provincia di Tula, i bambini spargevano granelli intorno alla casa, dicendo: “Aiutaci, Dio, a crescere segale quanto basta in tutto il mondo battezzato”»

La padrona di casa raccoglieva i cereali dal pavimento e li conservava per la semina primaverile.

Porridge di Natale

Molto importante era un rito della cottura del porridge. Lo facevano nella notte da 13 a 14 gennaio. La donna più maggiore in casa esattamente alle due di notte portava dal granaio del grano, e uomo più maggiore l’acqua del fiume o del pozzo.

Poi il porridge veniva cotto in una stufa russa, dopo di che la famiglia studiava come venuto il piatto per capire quale future li aspetti nell’anno successivo. Se il porridge ha avuto successo, quello veniva mangiato per colazione, altrimenti veniva gettato nel fiume.

Desiderio di consegna in casa

Un rito specifico è associato a «Camminare per le case». Un’offerta obbligatoria per gli ospiti di questa notte erano piroghi, tutti i prodotti a base di carne di maiale.

Vareniki con sorpresa

La tradizione più comune in Russia nella notte del Vecchio Anno Nuovo, esistente oggi, è fare i vareniki ripieni a casa. I vareniki avevano un ripieno a sorpresa. Ogni ripieno ha la sua importanza e significato. A chi lo avesse mangiato, il nuovo anno ha prefigurato vari eventi.

Ad esempio:

  • Farina – tormento
  • Fagioli – bambini
  • Bottone – ben acquisto
  • Zucchero – vita dolce
  • Sale – difficoltà
  • Pepe – sorpresa
  • Filo – fare la strada
  • Denaro – porta soldi

In ogni località il valore delle sorprese possano essere variabili, ma la tradizione è molto accogliente che riunisce tutta la famiglia.

Miracoli alla vigilia del Vecchio Anno Nuovo

Spesso, alla vigilia del Vecchio Anno Nuovo, accadono l’occasioni molto strane, quando le persone scoprono improvvisamente in se stessi e in altri, aspetti fino ad allora sconosciuti, e hanno una doppia personalità.

Forse questo è dovuto al fatto che il Vecchio Anno Nuovo è una specie di sdoppiamento di una festività, e probabilmente il richiamo di antenati lontani che hanno incontrato il nuovo anno in questa particolare notte. Il 13, 14 gennaio, davvero alle persone succede qualcosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

MENU